corridoio di vecchio casolare arredato dalla luce colorata gialla, arancio, azzurra e violetta che esce dalle porte per una cromoterapia beneficasul molo audace di Trieste due specchi, uno di forma circolare l'altro quadrato, si riflettono tra loro proponendo contemporaneamente le visioni dei diversi orientamenti: navi, acqua città, terra e cielo convivono nell'incastro compositivocomposizione still life fotografico di uova colorate, riprese con esposizione multipla su pellicola fotosensibile, immaginari pianeti nello spaziofotogramma su carta fotosensiblie bianco nero texture optical ottenutoa con esposizione multipla per ricerca graficaambiente interno minimale con parete laterale forata con un grande cerchio dal quale esce una forte luce bianca che si proietta nella parete opposta con morbidezza, sul fondo l'apertura longilinea è illuminata con luce caldaun rudere immerso nell'acqua di un lago al tramonto illuminato da luce verde viloa e arancio, rappresentazione fantastica per l'immaginazione oniricavolto in primo piano con sfocatura centrale contenuta in un rettangolo dai bordi slabbrati, come fosse una perdita di memoriauna vecchia filanda abbandonata ripresa in ambito notturno illuminata all'interno con luce artificiale variopinta che fuoriesce dalle ampie finestre vetrateOpera fotografica composta da libri antichi colorati dalla luce artificiale, fotografia light painting in esposizione multipla con pellicola fotosensibilestanza con pavimento a specchio e wall paper fotografico con texture bianco-nero, fasci di luce bianca si intrecciano creando un labirinto di riflessi che ricorda l'opera di Escher